Nuovo impianto cantonale di termovalorizzazione dei rifiuti (ICTR) Giubiasco

Impianto cantonale di termovalorizzazione dei rifiuti (ICTR)

IL PROGETTO

CLIENTE Azienda cantonale dei rifiuti ACR SA
LUOGO Giubiasco (TI)
DURATA 2001 - 2011

Nel dicembre 2000 il Consiglio di Stato ticinese ha abbandonato il progetto di un impianto pirolitico e fissato la nuova strategia in materia di smaltimento dei rifiuti, ponendo l’accento su:

  • procedimento termico tecnicamente affidabile;
  • elevata compatibilità ambientale;
  • costi d'investimento e d'esercizio contenuti.

La direzione del nuovo progetto è stata affidata al Consorzio CSD INGEGNERI – Nutec.

I PUNTI NOTEVOLI

  • Capacità dell’impianto 140'000 t/anno, suddivisi su 2 linee della potenza di 33.5 MW ciascuna.
  • Livello ambientale avanguardistico per:
    • valori limite d'emissione al camino
    • qualità delle scorie
    • sistema di lavaggio delle ceneri
    • riciclaggio dei metalli pesanti
  • Messa in esercizio nel 2009 nel rispetto delle scadenze, prestazioni risultate conformi alle garanzie richieste.
  • Valorizzazione dell’energia elettrica mediante turbina a vapore e del calore in una nuova rete di teleriscaldamento (Teris). Il recupero energetico è di 16 MW elettrici e da 10 a 30 MW termici, superiore alle previsioni.
  • Rispetto del preventivo dei costi (330 milioni CHF) e ottenimento di sussidi federali superiori agli importi inizialmente previsti.
  • In seguito al fallimento del precedente progetto, opposizione popolare forte. Attraverso comunicati stampa, serate informative, risposte al parlamento, ai comuni limitrofi, agli oppositori e alle associazioni ambientaliste è stato possibile riguadagnare la fiducia della popolazione.

LE NOSTRE PRESTAZIONI

Direzione generale del progetto:

  • Assistenza al Committente.
  • Dimensionamento del nuovo impianto.
  • Appalto della parte eletromeccanica (EM) e concorso per la parte edile.
  • Programma lavori e preventivo generale dei costi.
  • Controllo dei costi, delle scadenze e della qualità.

A partire dal 2005, in seguito alla partenza del Capoprogetto del Committente, ripresa di tutti i compiti di direzione generale del progetto.

 

Progettazione della parte EM e coordinamento con la parte edile:

  • Basic engineering, appalti, detail engineering.
  • Direzione del montaggio.
  • Direzione della messa in servizio e collaudo.

Quale specialista ambientale ed energetico:

  • Indagine preliminare e Rapporto d’Impatto sull’Ambiente. Accompagnamento Ambientale del cantiere.
  • Studio di fattibilità e d’opportunità per una nuova rete di teleriscaldamento.

PERSONA/E DI CONTATTO

Agostino Clericetti

Ing. amb. dipl. ETH/SIA/OTIA, NDS EAWAG
Direttore ambiente, geologia e acqua, vicepresidente della Direzione del gruppo CSD
Tel: +41 91 913 91 00
E-Mail

© 2017 CSD

Delivered by Investis – link to website (opens in a new window)